Storia

febbraio-1970-300x220Il volley a Filottrano nacque, come in tante altre cittadine, grazie a qualche giovane sacerdote che, prendendo spunto per coinvolgere i ragazzi dell’oratorio, iniziò a dar vita a squadrette e tornei. A Filottrano, eravamo nel 1971, il primo vero iniziatore fu Don Guerriero Giglioni, nonostante che alcuni sprazzi ci furono anche alla fine degli anni ’60 con una squadra chiamata “ Fiamma”. Don Guerriero ed alcuni giovani, si diedero il nome di “ Atletico San Cristoforo”. Si disputarono i primi tornei estivi ed i primi campionati. Il campo, ovviamente, era quello all’aperto dell’oratorio.84-85-300x210L’attività, di tipo più che altro amatoriale, proseguì sino al 1980 quando, prendendo in mano le redini della Società quelli che furono i primi giocatori, ci fu una svolta a livello tecnico ed organizzativo. Nel breve volgere di 3-4 anni, ci furono tre promozioni consecutive: nel settore maschile (sponsorizzato dal Mobilificio Emoplast) si passò dalla 2^ categoria alla serie C2, massimo livello regionale, e nel settore femminile si passò dalla 2^ alla 1^ categoria e ad un passo dalla serie D regionale.

A questa crescita sportiva purtroppo non fece riscontro una crescita di pubblico e di interesse, in quanto quasi tutti gli incontri casalinghi dovevano essere disputati in comuni limitrofi (Osimo, Montefano) per l’assenza di una palestra, comunque di un’impianto al coperto. Venendo a mancare il supporto indispensabile dell’entusiasmo e del coinvolgimento popolare, ci fu un affievolimento della parte organizzativa e conseguentemente ciò si riflesse sulla parte tecnica. Alcune retrocessioni riportarono il movimento quasi ai nastri di partenza. Verso la fine degli anni ’80 però, con l’entrata in funzione del Palazzetto dello Sport, l’attività riprese come d’incanto ed a pieno ritmo.Emoplast-serie-C1-1990-91-300x205 Venne aperto un Centro di Avviamento allo Sport per bambini da 6 a 13 anni e si iniziò ad investire su tecnici locali cercando di porre al centro dell’attenzione soprattutto la sfera sociale: lo sport quale elemento di socializzazione ed opportunità di crescita educativa per i giovani filottranesi. La storia recente vede scendere in campo come principale sponsor del settore femminile la famiglia Lardini che permette alla società di iniziare a gettare solide basi per la crescita soprattutto del settore femminile. In pochi anni, attraverso la politica dei piccoli passi e senza mai scelte azzardate, la prima squadra femminile si ritaglia un ruolo da protagonista nel panorama regionale fino ad arrivare all’attuale massimo livello della serie A2 nazionale. Non da meno anche il florido settore giovanile, che in poco tempo ci regala delle belle soddisfazioni; per ben due anni consecutivi, 2012 e 2013, arrivano i primi storici titoli regionali, U13, e U14 femminile con finale nazionale. Screen-Shot-2014-08-22-at-11.00.56-300x158Oggi, vicini al cinquantennio di storia, con l’alternarsi di alcune delusioni ma soprattutto di soddisfazioni che, anno dopo anno, segnano la storia dello sport e regala in fondo uno spaccato della vita, la Polisportiva Filottrano Pallavolo, continua e rafforza il proprio impegno per continuare ad essere punto di riferimento sia della vivace realtà filottranese sia del territorio circostante. Basti pensare alle brillanti iniziative che di volta in volta si mettono in cantiere: le serate estive al campetto da beach adiacente al PalaGalizia, le gite che accompagnano le trasferte, le feste al palazzetto, il progetto di Azionariato Popolare, il tanto apprezzato e partecipato Centro Estivo, etc.. La struttura organizzativa ed il territorio, infatti, sta ben assorbendo il recente salto nella sfera nazionale; la necessità è ora quella di reperire risorse più consistenti necessarie per affrontare scenari sempre più importanti.