Lardini, sesta nel ritorno: i numeri del campionato

Un finale in crescendo e una seconda parte di stagione di assoluto spessore. La Lardini ha chiuso la Samsung Galaxy Volley Cup di A1 con la terza vittoria consecutiva che ha portato a 15 il totale dei punti conquistati nel girone di ritorno, sesta prestazione al pari di Busto Arsizio e Modena. Bilancio oltremodo positivo nelle dieci partite del 2018 (6 vittorie e 4 sconfitte) nelle quali la formazione filottranese ha raccolto meno punti solamente rispetto a Scandicci (23), Novara (21), Conegliano (18) e Monza (18). Al contrario della versione da viaggio (1 successo in 11 trasferte), il cammino interno ha fatto registrare un saldo positivo (6 vittorie e 5 sconfitte) con 12 punti su 18 conquistati al PalaBaldinelli nella seconda metà di torneo. Quattro i tie-break giocati (tutti in casa), tre quelli vinti (contro Busto Arsizio, Novara e Firenze).

PRESENZE, IN QUATTRO AL TOP. I due tecnici che hanno guidato la Lardini, Beltrami (11 partite) e Nica (11), hanno utilizzato complessivamente 12 atlete: in campo in tutte le 22 gare dono scese Bosio, Hutinski, Scuka e Tomsia (con le prime due che hanno giocato tutti e 84 i set disputati), 21 presenze per Feliziani, Mazzaro e Mitchem, 20 gettoni per Gamba, 14 per Melli, 12 per Negrini, 4 per Agrifoglio e 2 per Cogliandro. A referto sono andate anche Pizzichini, Pomili e Taylor.

PUNTI, COMANDA MITCHEM. Della schiacciatrice americana il maggior contributo offensivo con 322 punti (16 volte in doppia cifra, 7 sopra i 20 punti), bottino che la pone all’11° posto della classifica marcatori, al 6° per numero di punti a set (4,41). 273 i punti scritti a referto da Tomsia (14 volte in doppia cifra), 252 quelli di Scuka (anche per lei 14 volte sopra i 10 punti), 176 di Hutinski, 117 di Mazzaro, 47 di Melli, 40 di Bosio, 32 di Negrini, 8 di Cogliandro e 3 di Gamba.

MURI, LARDINI TERZA. La formazione filottranese è risultata la terza squadra per numero di punti ottenuti a muro (217), dietro Scandicci (231) e Conegliano (220). Spiccano i 60 block totali di Hutinski, quinta nella speciale classifica del fondamentale capeggiata da Adenizia (84).

IN 15MILA AL PALABALDINELLI. Non riguardano strettamente la sfera tecnica, ma tra i numeri della stagione non possono non essere rimarcati i quasi 15.000 spettatori che hanno assistito alle 11 gare interne della Lardini. Una cifra oltremodo significativa, che sottolinea quanto la realtà filottranese sia riuscita ad attirare attorno a sé interesse e partecipazione da tutto il territorio, anche in termini di impegno da parte di prestigiose aziende quali Estra Prometeo, CBI Europe, Mizuno, Acqua Nerea, Falzetti Autotrasporti, Banca di Filottrano e Lucesoli&Mazzieri, che hanno affiancato lo storico sponsor Lardini nel sostenere la società nel suo primo campionato di serie A1.

Attachment