Lardini poco cinica, Modena vince 3-0

Modena. Le trasferte restano tabù per la Lardini, sconfitta in tre set al PalaPanini di Modena. La formazione filottranese gioca alla pari con la Liu Jo Nordmeccanica, ma le manca un po’ di cinismo nei momenti determinanti del secondo e del terzo set. Avvio in salita per la Lardini, che incoccia sui muri di Calloni (3-1) ed Heyrman (6-2). Modena forza da subito il servizio (ace di Barun dell’8-3), trovando con Calloni (e l’aiuto del net) il massimo vantaggio (14-8). Bosio spinge su Mitchem, la Lardini prova a rientrare sfruttando i muri di Tomsia (17-12) e dell’ex Scuka (19-15), ma prima Barun (7 punti e il 100% in attacco) e poi Mingardi (ace) la tengono distante. Filottrano trae buone indicazioni dal muro (5 nel set) e con l’ace di Mitchem si avvicina fino al 24-21 prima che Ferretti di seconda chiuda il set. La Liu Jo Nordmeccanica prova con le centrali a partire forte anche nel secondo parziale (3-1), il contributo in attacco di Tomsia e l’ace di Mitchem azzerano il divario (7-7). E’ Bosetti, con il contributo di Heyrman in battuta, a garantire a Modena il nuovo strappo (11-7), Mazzaro (muro e punto in battuta) dimezza il gap, ma Filottrano fatica a trovare continuità in attacco, al contrario di Modena (15-10). I punti di Hutinski e Tomsia riportano sotto la Lardini (16-13), che sul turno al servizio di Mitchem aggancia Modena (18-18) con due muri di Scuka e sorpassa con Tomsia (18-19). Scuka e un errore in attacco garantiscono il +2 (19-21), conservato da Tomsia (20-22). Sulla scena irrompe Montano (in campo per Barun) che ribalta tutto (23-22), la Lardini sbaglia in attacco (24-22) e Mingardi alla seconda occasione sigla il 2-0 (25-23). La Liu Jo Nordmeccanica è in fiducia, Mingardi e Montano la spingono sul 5-1 all’alba del terzo gioco, Filottrano è brava a resettare in fretta la falsa partenza e iniziare a risalire la china con Mitchem efficace sia a muro che in attacco (7-6). Il muro di Mazzaro (6 nel match) è solido, Scuka mette la freccia (10-11) e dopo due difese pazzesche di Feliziani è Mitchem a buttare a terra il pallone dell’11-13. E’ di nuovo Montano a stoppare (15-15) una Lardini che, spinta dai numerosi tifosi filottranesi giunti al PalaPanini, stringe i denti, oltre alle maglie in difesa, e che dopo essere andata sul -2 con l’ace di Ferretti (21-19) riprende a correre con Scuka e Mitchem (22-22). L’occasione per giocarsela ancor di più svanisce sul turno al servizio di Calloni, che prima consente a Montano un facile appoggio (24-22) e poi piazza l’ace del definitivo 3-0.

 

LIU JO NORDMECCANICA MODENA – LARDINI FILOTTRANO 3-0

LIU JO NORDMECCANICA MODENA: Ferretti 3, Barun-Susnjar 9, Calloni 12, Heyrman 9, Mingardi 11, Bosetti 6, Leonardi (L); Garzaro, Montano 8, Pistolesi, Bisconti. N.e.: Pietersen, Pincerato. All. Fenoglio – Schiavo.

LARDINI FILOTTRANO: Bosio, Tomsia 8, Mazzaro 7, Hutinski 7, Mitchem 20, Scuka 14, Feliziani (L); Melli, Gamba, Negrini. N.e.: Agrifoglio. All. Nica – Quintini.

ARBITRI: Vagni e Brancati.

PARZIALI: 25-21 (22’), 25-23 (30’), 25-22 (25’).

NOTE: spettatori 1.000 circa con una settantina di tifosi filottranesi. Modena: battute sbagliate 8, battute vincenti 6, muri 5, ricezione positiva 63% (37% perfetta), attacco 46%. Lardini: b.s. 12, b.v. 3, mu. 11, ric. pos. 52% (27%), att. 44%.

Attachment