La Lardini sconfitta in tre set a Firenze

Firenze. La Lardini esce sconfitta 3-0 dal Mandela Forum di Firenze e prolunga la striscia negativa. Alla formazione di Beltrami non bastano i 16 punti (con il 70% èin attacco) di Mitchem, subentrata nel finale di primo set, per girare a suo favore una partita che Il Bisonte chiude in tre set (Tirozzi 17), brindando alla prima volta nei quarti di Coppa Italia. Avvio favorevole al Bisonte, soprattutto grazie al muro (5-1), il block di Scuka e il tocco a rete di Mazzaro riportano sotto (5-4) la Lardini, che azzera il distacco (6-6) con Negrini (premiata per i suoi trascorsi fiorentini). Sono due errori in attacco e l’ace di Bechis a rimettere luce tra le due squadre (12-8), costringendo coach Beltrami al secondo time out. Filottrano trova energia dal muro di Bosio (13-12), ma non continuità in attacco e con Tirozzi e Tapp le padrone di casa tornano ad allungare (19-14). Dentro Melli e Mitchem, l’americana approccia positivamente e il suo muro tiene in linea Filottrano (21-17), che però nel finale incassa gli attacchi di Sorokaite e quello del 25-18 di Alberti. Il primo tempo di Mazzaro apre una seconda frazione infarcita da tanti errori, da una parte e dall’altra. Il servizio di Santana “battezzato” out, ma in campo, induce Beltrami a fermare il gioco (8-6). Tirozzi spinge Il Bisonte sul +3 (9-6), ma il turno al servizio di Mazzaro è un toccasana per la Lardini: Melli pareggia e regala il primo vantaggio (9-10) alle filottranesi, che mantengono il mini break con la pipe di Mitchem (10-11). Tapp alza il muro e l’ace di Tirozzi rilanciano le fiorentine (14-12), Melli (6 punti con il 100% in attacco nel set) e Mitchem garantiscono a Filottrano punti e la nuova parità a quota 16. La Lardini non trova però contromisure alle laterali del Bisonte: Pietrelli (in campo per Santana), Tirozzi e Sorokaite riportano a +3 (20-17) la squadra di casa, così Bosio si affida a Mitchem (6 punti con l’86%) per tenere in scia (23-21) la Lardini. Che metterebbe a referto anche il punto del 23-22, ma il videocheck (chiesto da Bracci) pesca l’infrazione a rete filottranese, consegnando tre palle-set a Firenze (24-21). Le padrone di casa sbagliano il servizio e poi l’attacco con Sorokaite (24-23), ma non la fast con Alberti che firma il 2-0. La Lardini va a strappi, ribalta il 3-0 di avvio terzo set con Mitchem, l’ace di Hutinski e due punti (il secondo a muro) di Bosio, per poi incassare gli attacchi di Tirozzi e della rientrante Santana (8-5). Firenze vola e sull’ace di Tirozzi (11-6) coach Beltrami è costretto ad interrompere ancora il gioco. Santana e Tirozzi spingono sull’acceleratore (15-9), la Lardini approfitta di un paio di errori di Firenze per dimezzare il divario (15-12), ma è Tapp a ricreare un consistente gap (18-13) ed è ancora la centrale americana a firmare a muro e in battuta l’allungo decisivo (23-15). Filottrano ha un colpo di coda che le consente di annullare quattro match-point (25-21) con Hutinski e Mitchem, ma è troppa la strada da recuperare e la diagonale di Sorokaite chiude la partita.

 

IL BISONTE FIRENZE – LARDINI FILOTTRANO 3-0

IL BISONTE FIRENZE: Bechis 3, Sorokaite 11, Tapp 8, Alberti 6, Santana 9, Tirozzi 17, Parrocchiale (L); Bonciani, Pietrelli 2. N.e.: Di Iulio, Milos Prokopic. All. Bracci – Cervellin.

LARDINI FILOTTRANO: Bosio 2, Tomsia 1, Mazzaro 3, Hutinski 5, Negrini 3, Scuka 3, Gamba (L); Mitchem 16, Melli 8. N.e.: Gamba, Agrifoglio, Melli. All. Beltrami – Amiens.

ARBITRI: Talento e Saltalippi.

PARZIALI: 25-18 (21’), 25-23 (26’), 25-21 (23’)

NOTE: spettatori 400 circa con una rappresentanza di tifosi giunta da Filottrano. Firenze: battute sbagliate 12, battute vincenti 5, muri 6, ricezione positiva 77% (58% perfetta), attacco 44%. Lardini: b.s. 6, b.v. 1, mu. 5, ric. pos. 66% (45%), att. 36%.

Attachment