La Lardini supera Pesaro ed è terza al torneo di Scandicci

Scandicci (FI). La Lardini supera in tre set la myCicero e conquista il terzo posto nel 1° Trofeo Città di Scandicci. La formazione di Alessandro Beltrami aggiunge annotazioni positive a quelle raccolte durante il percorso di pre-campionato. “Torniamo a Filottrano con la consapevolezza che siamo sulla strada giusta – sottolinea l’allenatore della Lardini, Alessandro Beltrami –. Queste partite ci servivano per capire a che punto siamo. Oggi abbiamo disputato una buona gara, anche se siamo stati un po’ più disattenti rispetto alla partita con Scandicci e più altalenanti nel muro-difesa. Ma non era facile giocare la pallavolo del giorno prima in così breve distanza. Dobbiamo essere più padroni del nostro gioco, è normale che in questo momento non lo siamo ancora. Di sicuro domenica sarà un’altra partita”. Contro Pesaro la Lardini riparte dallo stesso starting-six della gara contro la Savino Del Bene. La myCicero resta avanti fino al 2-0, poi c’è tanta Lardini che sfrutta gli attacchi di Tomsia e Mitchem (11 punti in due nel primo set) e gli errori di Pesaro (12). Filottrano prende il largo con l’americana (12-7), Olivotto (a muro) e Bokan provano a ricucire lo strappo (13-11), ma Bosio trova appoggi sicuri in Scuka e Mitchem (18-12). Bertini cambia la diagonale palleggiatore-opposto, chiamando in causa Carraro e Baldi: la mancina va subito a segno (19-16), la Lardini (che viaggia nel set con il 41% in attacco) torna ad allungare (22-17) e chiude il primo game con l’ace di Mitchem e il muro di Tomsia (25-18). Filottrano ci mette grande sostanza anche nella frazione successiva, sprintando con il tocco di seconda di Bosio, l’ace di Tomsia e il muro di Cogliandro (6-3). La myCicero dimezza gli errori rispetto al set precedente, ma la correlazione muro-difesa di Filottrano funziona (block di Mitchem per il 10-4). Arciprete è la più continua nell’attacco di Bertini (14-9), Filottrano viaggia sicura con i punti di Scuka, Mitchem e la fast di Cogliandro (17-10). L’ex Gamba entra per il turno in battuta, Cogliandro piazza il suo secondo muro del set (23-16), poi la pipe di Scuka sigilla il 2-0 (25-17). Alla ripartenza Filottrano prende subito margine (muro Hutinski, 6-3), Bokan firma i punti che riavvicinano Pesaro (7-6), ma a fare l’andatura è sempre la Lardini, che sfrutta i block di Hutinski e Cogliandro, oltre all’efficacia offensiva di Mitchem (8 punti con il 73%) e Scuka (4 punti con il 60%). Sull’ace della slovena si materializza il massimo vantaggio del parziale (14-9) per una Lardini che ritrova Mazzaro e la sostanza di Negrini. La neo entrata Lapi e la confermata Baldi fanno buone cose (16-14), Tomsia e Mitchem spediscono lontana una Lardini che fa registrare un ottimo 59% in attacco e chiude il match con il suo opposto, dopo l’ennesima difesa di una solida Feliziani.

 

LARDINI FILOTTRANO – MYCICERO PESARO 3-0

LARDINI FILOTTRANO: Bosio 2, Tomsia 14, Cogliandro 7, Hutinski 2, Mitchem 18, Scuka 9, Feliziani (L); Gamba, Negrini, Mazzaro. N.e.: Melli, Agrifoglio. All. Beltrami – Amiens.

MYCICERO PESARO: Cambi 1, Van Hecke 3, Olivotto 4, Aelbrecht 7, Bokan 10, Arciprete 12, Ghilardi (L); Bussoli, Baldi 11, Carraro, Lapi 3. N.e.: Vagnini (L2). All. Bertini – Burini.

ARBITRI: Marotta, Brancati.

PARZIALI: 25-18 (20’), 25-17 (23’), 25-20 (24’).

Attachment