Torneo di Montichiari: la Lardini supera Montecchio (3-0) e chiude terza

Montichiari (Bs) – La Lardini supera in tre set la Sorelle Raimondi Ipag Montecchio Maggiore e chiude al terzo posto la prima edizione del Trofeo Savallese Trasporti di Montichiari. La formazione di coach Beltrami (ancora out Mazzaro e Melli) comanda gioco e punteggio nel primo parziale. Bosio mette in azione Mitchem e Tomsia, ma il break che rompe l’iniziale equilibrio arriva con i muri di Cogliandro e Bosio (11-7). Filottrano, che nel set attacca con il 41%, ha ancora buone indicazioni dal muro e con Hutinski e Cogliandro fa il vuoto (19-13). Mitchem oltrepassa il muro di Montecchio e Tomsia mette il sigillo al primo set. C’è Agrifoglio in regìa in apertura di una seconda frazione decisamente blu Lardini. L’alzatrice toscana contribuisce con un ace al 6-1 iniziale di un Filottrano che in attacco si mantiene sugli standard del parziale precedente (38%) e cresce in difesa e ricezione (65% di positive). Le vicentine faticano in attacco e sbattono sul muro di Hutinski (9-2), nella Lardini Gamba va a garantire ulteriore sostanza alla seconda linea e da una gran difesa di Mitchem nasce il 12-4 firmato da Tomsia. Negrini mette a terra il pallone del massimo vantaggio (16-6) di una Lardini che ha oltre il 70% di attacchi positivi dalle centrali e che non fatica a mandare in archivio il secondo set (25-14). Montecchio Maggiore si rende protagonista di un buon avvio di terzo gioco (0-4), la Lardini ricuce in fretta (6-6) ma deve fare i conti con il nuovo allungo della formazione di Bertolini che tocca il massimo vantaggio (7-13) con il colpo di prima intenzione di Bovo. Dal cilindro di Negrini escono due preziosi attacchi a ridare slancio ad una Lardini che con Mitchem e Hutinski accorcia a meno due (16-18). La parità (a 19) arriva sulla fast di Cogliandro che poi sigla anche il sorpasso (21-20). Filottrano prova a scappare con Mitchem (23-20), ma il muro di Marcolina e l’attacco di Lucchetti la frenano (23-23). La Sorelle Raimondi Ipag ha tre palle-set, due ne spreca sbagliando il servizio, una ne annulla Mitchem (26-26). Agrifoglio si inventa un salvataggio di piede tanto spettacolare quanto efficace, perché consente a Tomsia di mettere giù il pallone del 28-27, la stessa opposta polacca chiude a muro la gara. “Abbiamo fatto un po’ fatica nelle fasi iniziali della partita – sottolinea il vice allenatore Marco Amiens –, poi le ragazze sono state brave a sistemare alcune situazioni e prendere il largo sia nel primo set che nel secondo set, sfruttando il margine fisico e tecnico che c’è con Montecchio. Nel terzo set siamo calati in battuta e abbiamo fatto un po’ confusione sulle situazioni non codificate. Di molto positivo c’è stata la reazione, che ci ha permesso di portare a casa il set nonostante lo svantaggio di diversi punti. Siamo in un periodo in cui stiamo lavorando tanto dal punto di vista fisico e questo inficia la qualità del gioco. E’ stata una due-giorni molto positiva in cui ci siamo confrontati in un test reale contro una squadra di A1, affrontando quelle difficoltà che poi incontreremo in campionato. La gara con Monza ci ha dato delle indicazioni importanti su cui lavorare per migliorare”.

 

LARDINI FILOTTRANO – MONTECCHIO MAGGIORE 3-0

LARDINI FILOTTRANO: Bosio 1, Tomsia 11, Cogliandro 14, Hutinski 8, Mitchem 14, Negrini 6, Feliziani (L); Gamba, Agrifoglio 1. N.e.: Melli, Mazzaro. All. Beltrami – Amiens.

SORELLE RAIMONDI IPAG: Marcolina 11, Brutti 9, Fiocco 3, Gomiero 3, Bovo 3, Pericati (L), Giroldi, Stocco 3, Kosareva 4, Pamio 3, Fontana 1, Lucchetti 4. All. Bertolini – Volpini.

ARBITRI: Lo Verde e Salvini.

PARZIALI: 25-18 (22’), 25-14 (21’), 29-27 (32’).

Attachment