Serie C: Lardini da applausi, batte Ancona e conquista la “bella”

LardiniC_6maggioLa Lardini impatta la serie di finale playout e rimanda il verdetto salvezza alla “bella” di sabato prossimo ad Ancona. Dopo averla sfiorata nei precedenti confronti, la squadra di coach Nica e Vitali coglie la prima vittoria contro la CK Servizi in fondo ad una prova di sostanza e costanza, nella quale sbaglia meno (23 errori, di cui 8 al servizio, contro i 29 complessivi delle doriche) e raccoglie i frutti di una buona distribuzione di gioco (quattro atlete in doppia cifra). L’Ancona Team Volley va a folate, sorretta dal servizio, ma a metà del secondo set deve rinunciare a Innocenti (fino a quel momento la più produttiva in attacco) per un problema a un ginocchio. Alla migliore partenza della CK Servizi (0-4), la Lardini risponde con gli efficaci turni in battuta di Paolucci (5-4) e Pirro (9-7). Pomili e Carbonari garantiscono i punti dell’allungo (17-10), che diventa sostanzioso (21-11) sull’ottavo errore di Ancona. Vantaggio cospicuo ma non definitivo, perché il turno al servizio di Galli (2 ace) e i punti di Innocenti producono un controbreak di 8-0 che riapre il set (21-19). Pomili sblocca la Lardini, il resto lo fa Pirro (7 punti nel set) che mette a terra i tre palloni che assicurano l’1-0. Paparelli è ispirata, Pomili, Carbonari e Paolucci colpiscono in attacco e Filottrano viaggia sicura (10-7). Sul 12-10 Innocenti si fa male a un ginocchio, il rientro di Rinaldi conforta Ancona (12-12), ma Pirro prima e Paolucci poi creano il nuovo gap (19-14). Sono tre punti di Paolucci (6 nel set) e un tocco di seconda di Paparelli a far intravedere il 2-0 alla Lardini (23-19), che però deve fare i conti con la vena offensiva di Rinaldi, la tenuta difensiva della CK Servizi e soprattutto l’insidioso servizio di Giuliani: è proprio l’ace della regista dorica a chiudere ribaltone e set (23-25). La Lardini non si scompone e in avvio di terza frazione riprende a macinare gioco e punti con Pomili (3-1) e Carbonari (ace del 7-4). Giuliani replica da zona-uno (ace del 9-11), Antonini mura e mette giù il punto del 12-14. Nel momento decisivo del match, Filottrano si scuote con Pomili (attacco e poi muro del 15-14) e con Pirro che chiude dopo due eccellenti recuperi difensivi (17-15). Carbonari fa male al servizio (19-17), la Lardini prende il volo con Paolucci e il muro di Pelingu (24-18). A due mesi dall’infortunio, Pizzichini ritrova il campo per alzare il muro, ma la CK Servizi spara fuori la palla del 2-1 Lardini. Pirro resta un “fattore” in attacco (8-6), Gambella prova a cambiare la regìa con l’innesto di Pellucchini, ma è sempre la Lardini a fare la partita, piazzando l’ace con Paolucci (15-9) e il muro con Pirro (17-11). Filottrano vede il traguardo e il finale porta il timbro di Paparelli: i suoi tre ace consecutivi regalano alla Lardini la partita, quella di sabato prossimo, che vale una stagione.

LARDINI FILOTTRANO – CK SERVIZI ANCONA 3-1

LARDINI FILOTTRANO: Bottaro, Carbonari 10, Guidi, Nitrati, Paolucci 15, Paparelli 8, Pelingu 4, Pirro 22, Pizzichini, Pomili 11, Pittura (L). All. Nica – Vitali.

CK SERVIZI ANCONA TEAM VOLLEY: Giacchetta, Giuliani 7, Galli 14, Tamantini 4, Vaccarini 7, Costarelli, Rinaldi 12, Antonini 6, Pace, Innocenti 7, Pelucchini, Viggiano (L), Iannolo (L). All. Gambella.

ARBITRI: Santoniccolo R. e Bartolucci.

Attachment